Passa ai contenuti principali

Le cimici verdi

Dopo le formiche sul terrazzo, dopo le zanzare tigre di giorno e quelle notturne travestite da vampiri arrivano le “cimici verdi” o “verdi”. Che nulla hanno a che vedere con la più temibile, e fortunatamente meno nota cimice dei letti (Cimex lectularius), quella vera! E' un insetto, strisciante che si nasconde nelle fessure per poi uscire di notte e succhiare il sangue umano provocando a volte eritemi anche gravi. Sembra un film dell'orrore! Purtroppo pare che la sua presenza, dopo essersi quasi estinto per l'uso del DDT, sia in forte aumento e causi molti problemi negli alberghi delle grandi metropoli. Cimice_verde
Un insetto considerato da tutti repellente sia per l’odore inconfondibile che per il rumore del volo che irrompe improvviso nel silenzio delle stanze segnalandone la presenza. Palomena viridissima o nezara viridula sono queste le cimici verdi delle piante: dei nemici di prim’ordine , per chi ama il giardinaggio e coltiva l’orto.Presente ovunque nell’Europa meridionale e centrale, ma diffusa anche in Asia, è comune negli orti, nei frutteti, nei giardini, nei viali alberati. Si nutre della linfa delle piante pungendole con il rostro che serve per lacerare la cuticola. Raggiunge i tessuti più interni dove circola la linfa e la aspira. Il primo danno è la ferita, il secondo è la suzione di linfa, il terzo è la propagazione potenziale da una pianta all’altra di virus, funghi e batteri. I danni della cimice sono più evidenti in autunno quando i loro attacchi, in mancanza di tessuti giovani e ricchi di linfa, si concentrano sui frutti dalla polpa zuccherina e sugli ortaggi, specie i pomodori.
La cimice verde, lunga poco meno di 1,5 cm, è un insetto che si muove di giorno restando fermo e al riparo durante la notte.  Il colore verde, l’aspetto appiattito, e la scarsa mobilità contribuiscono a rendere poco visibile un insetto che riesce a mimetizzarsi con facilità. Nel momento del volo la cimice rialza le ali copritrici semirigide, formate da chitina, che proteggono il dorso, e utilizza le ali membranose sottostanti. Il volo della cimice però, al confronto di altri insetti, come api e mosche, è lento, pesante, ed approssimativo nella capacità di cambiare direzione all’improvviso.cimice_4-580x386
Infastidita la cimice secerne dalle ghiandole repugnatorie, che sfociano all’esterno da fessure poste ai lati del torace, un liquido odoroso repellente. Lo stesso con cui può imbrattare ortaggi e frutti di cui si è cibato.
Le cimici in estate depongono uova opercolate che si schiuderanno facendo sgusciare delle neanidi, piccolissime copie degli adulti, prive di alidi colore scuro. Di muta in muta, le neanidi si trasformano in ninfe, con i primi abbozzi delle ali, di volta in volta sempre più simili ai soggetti adulti completamente formati. Dalle forme larvali all’adulto le cimici si nutrono sempre di linfa.
Con i primi freddi le cimici cercano riparo per proteggersi dal freddo e superare l’inverno. Le case, specie lo spazio fra i mattoni, o le fessure degli infissi, sono un rifugio sicuro. Quando si risvegliano sono attratte dalla luce delle lampade e vanno a posarsi sulle superfici bianche o molto illuminate. Anche i piccoli puzzano come gli adulti.,L’unico modo per combatterle è la cattura e l’eliminazione degli adulti una volta individuati, contro le forme giovanili quando presenti in gran numero si può impiegare un insetticida generico.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGPET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni.

Commenti

Anonimo ha detto…
ah! e proprio l'articolo che mi interessava: ora so come sterminarle
Pietro
Anonimo ha detto…
che schifo ste cimici
Anonimo ha detto…
.......e i miei vicini danno colpa al mio cane, non so come spiegarglielo
Anonimo ha detto…
Per i danni alle piante?

Post popolari in questo blog

Il Coniglio nano: tutto quello che devi sapere

Il coniglio nano è un ottimo animale da compagnia. E’ socievole, affettuoso, allegro e abbastanza facile da gestire. E’ importante però conoscere alcune regole fondamentali per la sua salute fisica e psichica.
L’alloggiamentoLa gabbia deve essere sufficientemente grande da permettere al coniglio di trascorrervi piacevolmente le ore in cui non potrà stare libero, almeno un metro quadrato. Deve contenere una casetta in cui l’animale possa rifugiarsi, un abbeveratoio ( meglio se uno a goccia e uno a terra), una ciotola in cui versare il cibo, ed essere sempre provvista di fieno. Si può anche dotare con un rullo di sali minerali che il coniglio consumerà a piacere. La lettiera è importante, poiché il coniglio ha una pelle molto delicata che facilmente va incontro ad irritazioni, vanno bene la segatura (non di pino o cedro), la paglia, il fieno e i pellets di mais. Non è adatta la lettiera in sabbia per i gatti, troppo irritante per la pelle delle zampe, e la carta di giornale che se ingeri…

La partenza delle rondini

Le rondini (Hirundo rustica)sono il simbolo della primavera ma la loro partenza caratterizza anche l'arrivo dell'autunno. La rondine è presente in quasi tutto il mondo ed è residente in tutti i continenti tranne in Australia. I nidi sono fatti di fango ed erba cementati insieme e variano nella forma per adattarsi alla locazione es . Fienili. Le rondini sono monogame. Le coppie si formano ogni primavera dopo l'arrivo nelle zone di riproduzione, anche se alcune coppie che si sono riprodotte con successo si accoppiano per molti anni ancora. I maschi, per attrarre le femmine, cantano e fanno sfoggio delle loro code. Di solito le rondini si riproducono tra maggio e agosto a seconda delle zone. Le uova di norma 4-5 bianche con macchie marroni e lilla; viene deposto un uovo al giorno e c'è spesso una seconda covata. L'incubazione dura 13-17 giorni. Centinaia di migliaia di coppie di questa specie si sono riprodotte fino alla fine di agosto e, in questi giorni, adulti e gi…

Cani in Inghilterra

Finalmente! Dal 1° gennaio 2012 cambiano le regole per portare il proprio cane in Inghilterra: tempi normali come per tutti gli altri paesi europei.Vediamo insieme quali sono le variazioni:
Non vengono più richiesti l’esame del sangue e i 6 mesi di attesa.
Applicazione del microchip a norma ISO 11784 - ISO 11785.
Passaporto UE.
Vaccinazione antirabbica dal almeno 1mese.
Trattamenti contro pulci, zecche e antielmintici effettuati non più di 48 ore e non meno di 24 ore prima dell’ingresso in Inghilterra.E' raccomandato di  vaccinare il cane/gatto per la rabbia solo dopo aver effettuato o verificato la presenza del microchip cioè l’ultima vaccinazione antirabbica del essere stata effettuata dopo l’inserimento del microchip. Ricordarsi di richiede alla ASL il passaporto UE: una volta in possesso rimane valido per tutta la vita del cane.Calcolare attentamente quando va fatto il trattamento antiparassitario, considerate il mezzo utilizzato per il viaggio: aereo, auto,…