Passa ai contenuti principali

Il nuovo “Regolamento Comunale sulla Tutela e Benessere degli Animali” della Città di Genova

 

La Giunta Comunale di Genova ha approvato, nel mese di febbraio 2011, il nuovo Regolamento Comunale sulla Tutela e Benessere degli Animali in Città, un documento finalizzato a regolamentare i rapporti tra cittadini ed animali sul territorio comunale.

clip_image002

L’obiettivo è quello di migliorare sempre più, rendendola corretta ed equilibrata, la convivenza tra la collettività umana e gli animali presenti sul territorio urbano, grazie a precise regole di comportamento.

clip_image004

Questo Regolamento, composto da 51 articoli, aggiorna il testo che era in vigore dal 2002 ed è frutto del lavoro di un pool di tecnici comunali che hanno estrapolato, dai regolamenti di altri comuni o di altri settori del comune stesso, gli articoli più idonei e significativi e ne ha elaborati altri su tematiche specifiche tenendo conto delle osservazioni di tutti i soggetti operanti nel settore, come spiega l’Assessore ai Parchi e al Benessere Animale del Comune, Pinuccia Montanari. Il nuovo Regolamento tiene conto, inoltre, della più recente normativa nazionale, letteralmente lievitata negli ultimi anni, a seguito dell’accresciuta attenzione dell’opinione pubblica riguardo al benessere degli animali.

La necessità di aggiornare il regolamento è nata, da una parte, dall’aumento dei nuclei familiari in cui convivono persone e animali, circa il 50% delle famiglie genovesi; dall’altra, dall’aumento parallelo del fenomeno degli abbandoni.

Ora il Regolamento, che colloca Genova all’avanguardia in Italia e la fa diventare un modello di riferimento per ciò che concerne i diritti ed il benessere degli animali, passerà in Commissione Consiliare ed infine sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio Comunale.

Qui di seguito, in sintesi, i punti più innovativi del documento:

· Divieto di accattonaggio operato con ruolo attivo di animali

· Riconoscimento del diritto di ogni animale ad una esistenza compatibile con le

  proprie caratteristiche biologiche

· Precise regole di buona tenuta e cura degli animali

· Sequestro amministrativo e confisca in caso di maltrattamento e inidoneità alla detenzione

· Precise regole in caso di smarrimento

· Rigorosa tutela delle colonie feline, anche in caso di lavori edili nell’area di vita dei gatti, e
  riconoscimento della figura dei gattari

· Tutela dei cavalli anche nei maneggi

· Tutela degli uccelli nei lavori di ristrutturazione di edifici o di grandi potature di alberi

· Prevenzione delle malattie genetiche e delle malformazioni

· Divieto di offrire animali in premio come vincita od omaggio in fiere e manifestazioni

· Tutela della fauna cosiddetta “minore”, piccoli mammiferi, anfibi e rettili

· Tutela di quelle specie di animali esotici il cui possesso è permesso da leggi nazionali e
  regionali

· Sanzioni da 50 a 500 euro a seconda della gravità delle infrazioni

 

A cura dello staff di Animalstore

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGPET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Coniglio nano: tutto quello che devi sapere

Il coniglio nano è un ottimo animale da compagnia. E’ socievole, affettuoso, allegro e abbastanza facile da gestire. E’ importante però conoscere alcune regole fondamentali per la sua salute fisica e psichica.
L’alloggiamentoLa gabbia deve essere sufficientemente grande da permettere al coniglio di trascorrervi piacevolmente le ore in cui non potrà stare libero, almeno un metro quadrato. Deve contenere una casetta in cui l’animale possa rifugiarsi, un abbeveratoio ( meglio se uno a goccia e uno a terra), una ciotola in cui versare il cibo, ed essere sempre provvista di fieno. Si può anche dotare con un rullo di sali minerali che il coniglio consumerà a piacere. La lettiera è importante, poiché il coniglio ha una pelle molto delicata che facilmente va incontro ad irritazioni, vanno bene la segatura (non di pino o cedro), la paglia, il fieno e i pellets di mais. Non è adatta la lettiera in sabbia per i gatti, troppo irritante per la pelle delle zampe, e la carta di giornale che se ingeri…

La partenza delle rondini

Le rondini (Hirundo rustica)sono il simbolo della primavera ma la loro partenza caratterizza anche l'arrivo dell'autunno. La rondine è presente in quasi tutto il mondo ed è residente in tutti i continenti tranne in Australia. I nidi sono fatti di fango ed erba cementati insieme e variano nella forma per adattarsi alla locazione es . Fienili. Le rondini sono monogame. Le coppie si formano ogni primavera dopo l'arrivo nelle zone di riproduzione, anche se alcune coppie che si sono riprodotte con successo si accoppiano per molti anni ancora. I maschi, per attrarre le femmine, cantano e fanno sfoggio delle loro code. Di solito le rondini si riproducono tra maggio e agosto a seconda delle zone. Le uova di norma 4-5 bianche con macchie marroni e lilla; viene deposto un uovo al giorno e c'è spesso una seconda covata. L'incubazione dura 13-17 giorni. Centinaia di migliaia di coppie di questa specie si sono riprodotte fino alla fine di agosto e, in questi giorni, adulti e gi…

Cani in Inghilterra

Finalmente! Dal 1° gennaio 2012 cambiano le regole per portare il proprio cane in Inghilterra: tempi normali come per tutti gli altri paesi europei.Vediamo insieme quali sono le variazioni:
Non vengono più richiesti l’esame del sangue e i 6 mesi di attesa.
Applicazione del microchip a norma ISO 11784 - ISO 11785.
Passaporto UE.
Vaccinazione antirabbica dal almeno 1mese.
Trattamenti contro pulci, zecche e antielmintici effettuati non più di 48 ore e non meno di 24 ore prima dell’ingresso in Inghilterra.E' raccomandato di  vaccinare il cane/gatto per la rabbia solo dopo aver effettuato o verificato la presenza del microchip cioè l’ultima vaccinazione antirabbica del essere stata effettuata dopo l’inserimento del microchip. Ricordarsi di richiede alla ASL il passaporto UE: una volta in possesso rimane valido per tutta la vita del cane.Calcolare attentamente quando va fatto il trattamento antiparassitario, considerate il mezzo utilizzato per il viaggio: aereo, auto,…