Passa ai contenuti principali

Il benessere

Il benessere fisico e quello psicologico non possono essere separati: oltre che di nutrimento e di cure sanitarie adeguate, i cani hanno bisogno di stimolazione fisica e mentale.

Per questo i cuccioli devono fare esperienze in diverse situazioni, con altri cani e con diversi tipi di persone e da adulti devono avere la possibilità di muoversi, esplorare e socializzare.

Le esigenze possono essere diverse nei singoli individui e, talvolta, in parte prevedibili: un cane selezionato per razza ad essere molto attivo , avrà maggior bisogno di esser intrattenuto e di esercizio fisico.

 Patentino-cani6

Una stimolazione adeguata non soddisfa soltanto un'esigenza fisica e mentale del cane, ma costituisce anche la miglior forma di prevenzione dei problemi comportamentali ed uno strumento fondamentale per imparare ad adattarsi facilmente alle diverse situazioni.
Il progressivo miglioramento della qualità della vita, soprattutto nelle società complesse come quelle dei Paesi industrializzati, ha accentuato sempre più la tendenza a considerare gli animali non solo come “mezzi di lavoro e di nutrimento”, ma come compagni della propria esistenza, degni di ricevere amore e rispetto.
Il crescente interesse nei loro confronti trova un’ulteriore motivazione in un’organizzazione sociale caratterizzata da nuclei familiari sempre più ridotti e dall’aumento di persone sole che ricevono dai loro amici a quattro zampe sicura soddisfazione del proprio bisogno di affetto e compagnia.
Gli animali d’affezione sono diventati membri a tutti gli effetti delle famiglie che li accolgono, e si son trovati a rivestire un ruolo nuovo e coinvolgente, talvolta addirittura benefico per la salute umana.
L’opinione pubblica ha maturato la consapevolezza che, oltre ad occuparsi delle loro condizioni igieniche e sanitarie, è necessario sviluppare un maggiore rispetto verso tutti quegli aspetti della vita del cane che rientrano sotto il generico nome di “benessere”.

A questa accresciuta attenzione e diversa sensibilità della società nei confronti del mondo animale corrisponde la volontà degli organi di governo di riconoscere agli animali quella dignità di soggetti che hanno conquistato nelle relazioni sociali, ispirandosi più che al concetto di protezione degli animali, a quello di tutela del benessere animale.

Su questa linea si pone l’ accordo siglato lo scorso 6 febbraio, in sede di Conferenza Stato Regioni, tra il Ministero della Salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano (G.U. n.51 del 3/3/2003) e recepito con DPCM 28/2/2003 dal Consiglio dei Ministri (G.U. n.52 del 4/3/2003).
L’accordo definisce alcuni principi fondamentali rivolti a realizzare una maggiore e sempre più corretta interrelazione tra uomo e animali da compagnia, assicurare in ogni circostanza il loro benessere, evitare che siano utilizzati in modo riprovevole e favorire lo sviluppo di una cultura di rispetto per la loro dignità anche nell’ambito delle realtà terapeutiche innovative come la pet-therapy.

Se vuoi leggere gli altri articoli: link articoli precedenti.

Torneremo lunedì prossimo con un nuovo argomento.

A cura di Silvana Cavaglià e della Clinica Borgarello

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGPET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Coniglio nano: tutto quello che devi sapere

Il coniglio nano è un ottimo animale da compagnia. E’ socievole, affettuoso, allegro e abbastanza facile da gestire. E’ importante però conoscere alcune regole fondamentali per la sua salute fisica e psichica.
L’alloggiamentoLa gabbia deve essere sufficientemente grande da permettere al coniglio di trascorrervi piacevolmente le ore in cui non potrà stare libero, almeno un metro quadrato. Deve contenere una casetta in cui l’animale possa rifugiarsi, un abbeveratoio ( meglio se uno a goccia e uno a terra), una ciotola in cui versare il cibo, ed essere sempre provvista di fieno. Si può anche dotare con un rullo di sali minerali che il coniglio consumerà a piacere. La lettiera è importante, poiché il coniglio ha una pelle molto delicata che facilmente va incontro ad irritazioni, vanno bene la segatura (non di pino o cedro), la paglia, il fieno e i pellets di mais. Non è adatta la lettiera in sabbia per i gatti, troppo irritante per la pelle delle zampe, e la carta di giornale che se ingeri…

La partenza delle rondini

Le rondini (Hirundo rustica)sono il simbolo della primavera ma la loro partenza caratterizza anche l'arrivo dell'autunno. La rondine è presente in quasi tutto il mondo ed è residente in tutti i continenti tranne in Australia. I nidi sono fatti di fango ed erba cementati insieme e variano nella forma per adattarsi alla locazione es . Fienili. Le rondini sono monogame. Le coppie si formano ogni primavera dopo l'arrivo nelle zone di riproduzione, anche se alcune coppie che si sono riprodotte con successo si accoppiano per molti anni ancora. I maschi, per attrarre le femmine, cantano e fanno sfoggio delle loro code. Di solito le rondini si riproducono tra maggio e agosto a seconda delle zone. Le uova di norma 4-5 bianche con macchie marroni e lilla; viene deposto un uovo al giorno e c'è spesso una seconda covata. L'incubazione dura 13-17 giorni. Centinaia di migliaia di coppie di questa specie si sono riprodotte fino alla fine di agosto e, in questi giorni, adulti e gi…

Cani in Inghilterra

Finalmente! Dal 1° gennaio 2012 cambiano le regole per portare il proprio cane in Inghilterra: tempi normali come per tutti gli altri paesi europei.Vediamo insieme quali sono le variazioni:
Non vengono più richiesti l’esame del sangue e i 6 mesi di attesa.
Applicazione del microchip a norma ISO 11784 - ISO 11785.
Passaporto UE.
Vaccinazione antirabbica dal almeno 1mese.
Trattamenti contro pulci, zecche e antielmintici effettuati non più di 48 ore e non meno di 24 ore prima dell’ingresso in Inghilterra.E' raccomandato di  vaccinare il cane/gatto per la rabbia solo dopo aver effettuato o verificato la presenza del microchip cioè l’ultima vaccinazione antirabbica del essere stata effettuata dopo l’inserimento del microchip. Ricordarsi di richiede alla ASL il passaporto UE: una volta in possesso rimane valido per tutta la vita del cane.Calcolare attentamente quando va fatto il trattamento antiparassitario, considerate il mezzo utilizzato per il viaggio: aereo, auto,…