Passa ai contenuti principali

E le cicogne?

Milano, 9 dic. - (Adnkronos) - "Sto subendo un accanimento mediatico". E' questa la risposta del sindaco di Zerbolo' (Pavia) Renato Fiocchi, contattato telefonicamente per rispondere alle accuse della Legambiente, secondo le quali intenderebbe sfrattare Cascina Venara, il piu' grande centro lombardo per il ripopolamento della cicogna bianca, per costruire un locale da ballo.

La decisione del Comune, sottolinea lega ambiente, «non tiene conto degli ottimi risultati ottenuti negli ultimi anni».
Negli ultimi dodici anni oltre 50mila persone si sono recate a visitare la Cascina Venara, in maggioranza scolaresche, per lo più bambini delle scuole elementari, del Pavese e non solo. Nella Cascina le associazioni ambientaliste, prima la Lipu, poi la Onlus Olduvai, e ora Legambiente, si sono alternate nella gestione di quello che, grazie anche ad un investimento del Parco del Ticino per la ristrutturazione dei vecchi immobili, è diventato il più grande centro lombardo per il ripopolamento (restocking) della cicogna bianca.
Nel centro vivono cicogne bianche divenute stanziali, che hanno perso la capacità di migrare. La loro presenza a Zerbolò è importante perchè fungono da richiamo per le cicogne migranti che, nel loro viaggio da e verso l’Africa, hanno ripreso, proprio grazie alla cascina Venara, a percorrere il corridoio ecologico lombardo, tornando a ripopolare la Val Padana, dove erano una presenza fissa fino al XVI secolo, per poi diventare sporadiche. Nel 2005 vivevano in Italia 160 coppie di cicogne bianche, riporta il sito della Cascina Venara, in gran parte legate a programmi di rilascio.
Il progetto della Cascina Venara viene seguito da esperti e volontari per accudire il più grande nucleo lombardo del maestoso volatile che altrove, in Europa, ha fatto felici, nota Legambiente, non solo i bambini ma anche gli operatori turistici. E le premesse perchè un simile, forte richiamo per il turismo naturalistico potesse svilupparsi anche nel Parco del Ticino c’erano tutte, secondo l’associazione. Dall’avvio fino ad oggi le prime cicogne, giunte dalla penisola Iberica e accudite in grandi voliere, si sono trovate molto bene e hanno avuto un notevole successo riproduttivo.
Ogni anno sono state liberate coppie adulte di cicogne che hanno nidificato nei dintorni e, soprattutto, hanno attirato esemplari vaganti che si accoppiavano e volavano nelle campagne pavesi prima di riprendere la migrazione verso il continente africano. In questi mesi solo gli esemplari nati in voliera, avendo perso l’istinto migratorio, rimangono stabilmente a vagare nelle campagne vicine a Zerbolò, ricevendo dal centro cibo e, all’occorrenza, cure mediche per superare l’inverno.
I risultati sono notevoli: nel 2010 i nidi sono stati ben 13, oltre un terzo di tutte le nidificazioni avvenute in Lombardia, e quasi tutte le riproduzioni si sono svolte con successo.  La Cascina in questi anni era diventata anche un punto di riferimento per il volontariato ambientale della zona: grazie ad un progetto sostenuto da Fondazione Cariplo attraverso il Csv di Pavia, il circolo Legambiente Terre d’acqua aveva realizzato un grande «giardino per gli insetti», un vero e proprio orto botanico di antiche varietà coltivate di cereali, aromatiche e ortaggi, selezionate anche per accogliere numerose specie di coleotteri e farfalle.

Vedremo cosa accadrà in futuro………………

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGPET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Coniglio nano: tutto quello che devi sapere

Il coniglio nano è un ottimo animale da compagnia. E’ socievole, affettuoso, allegro e abbastanza facile da gestire. E’ importante però conoscere alcune regole fondamentali per la sua salute fisica e psichica.
L’alloggiamentoLa gabbia deve essere sufficientemente grande da permettere al coniglio di trascorrervi piacevolmente le ore in cui non potrà stare libero, almeno un metro quadrato. Deve contenere una casetta in cui l’animale possa rifugiarsi, un abbeveratoio ( meglio se uno a goccia e uno a terra), una ciotola in cui versare il cibo, ed essere sempre provvista di fieno. Si può anche dotare con un rullo di sali minerali che il coniglio consumerà a piacere. La lettiera è importante, poiché il coniglio ha una pelle molto delicata che facilmente va incontro ad irritazioni, vanno bene la segatura (non di pino o cedro), la paglia, il fieno e i pellets di mais. Non è adatta la lettiera in sabbia per i gatti, troppo irritante per la pelle delle zampe, e la carta di giornale che se ingeri…

La partenza delle rondini

Le rondini (Hirundo rustica)sono il simbolo della primavera ma la loro partenza caratterizza anche l'arrivo dell'autunno. La rondine è presente in quasi tutto il mondo ed è residente in tutti i continenti tranne in Australia. I nidi sono fatti di fango ed erba cementati insieme e variano nella forma per adattarsi alla locazione es . Fienili. Le rondini sono monogame. Le coppie si formano ogni primavera dopo l'arrivo nelle zone di riproduzione, anche se alcune coppie che si sono riprodotte con successo si accoppiano per molti anni ancora. I maschi, per attrarre le femmine, cantano e fanno sfoggio delle loro code. Di solito le rondini si riproducono tra maggio e agosto a seconda delle zone. Le uova di norma 4-5 bianche con macchie marroni e lilla; viene deposto un uovo al giorno e c'è spesso una seconda covata. L'incubazione dura 13-17 giorni. Centinaia di migliaia di coppie di questa specie si sono riprodotte fino alla fine di agosto e, in questi giorni, adulti e gi…

Cani in Inghilterra

Finalmente! Dal 1° gennaio 2012 cambiano le regole per portare il proprio cane in Inghilterra: tempi normali come per tutti gli altri paesi europei.Vediamo insieme quali sono le variazioni:
Non vengono più richiesti l’esame del sangue e i 6 mesi di attesa.
Applicazione del microchip a norma ISO 11784 - ISO 11785.
Passaporto UE.
Vaccinazione antirabbica dal almeno 1mese.
Trattamenti contro pulci, zecche e antielmintici effettuati non più di 48 ore e non meno di 24 ore prima dell’ingresso in Inghilterra.E' raccomandato di  vaccinare il cane/gatto per la rabbia solo dopo aver effettuato o verificato la presenza del microchip cioè l’ultima vaccinazione antirabbica del essere stata effettuata dopo l’inserimento del microchip. Ricordarsi di richiede alla ASL il passaporto UE: una volta in possesso rimane valido per tutta la vita del cane.Calcolare attentamente quando va fatto il trattamento antiparassitario, considerate il mezzo utilizzato per il viaggio: aereo, auto,…