Passa ai contenuti principali

Il carattere del British Shorthair

Il British si distingue fra i gatti per il suo carattere affettuoso, stabile, solido e pacifico; mite e paziente. La sua scarsa aggressività lo rende particolarmente adatto alla pet-therapy e a vivere con anziani e bambini.britishÈ un animale estremamente intelligente, con una personalità spiccata; socievole con gli esseri umani in genere, con una particolare predilezione per il padrone. Il British infatti ama molto stare accanto al proprio padrone, fargli sentire sia fisicamente che sonoramente la propria presenza: non è infatti raro che si esprima con miagolii che si articolano in graziosi vocalizzi. Non ama tuttavia essere preso in braccio o accoccolarsi sulle ginocchia. Non è insomma un “gatto giocattolo” a cui fare di tutto: non ama i rumori forti, i toni acuti di voce e non gradisce i movimenti bruschi. Nonostante la sua indole indipendente ama molto le coccole e lo dimostra spesso in modo molto evidente. Non è raro lasciarlo profondamente addormentato in una stanza, spostarsi in un’altra e vederselo apparire accanto, quasi per magia, sempre addormentato, su una sedia o un tappeto. Per farlo felice, il padrone dovrà sempre riservargli un po’ della sua attenzione, magari invitandolo al gioco. A chi trascorre gran parte del giorno fuori casa, si consiglia di consentire al British di avere la compagnia di un altro gatto. Esso è infatti un vero predatore; ama moltissimo giocare ed è capace in un batter d’occhio di passare dalla totale indolenza all’ iperattività.

In quanto all’ambiente, essendo un cacciatore apprezza la possibilità di esplorare un giardino o salire su un albero, ma può tranquillamente dare la caccia in casa a una palla da tennis o alle mosche, con meno rischi per la sua incolumità. Se abituato da piccolo, convive bene anche con altri animali, come cani o conigli.

Grazie al suo carattere amabile, alla docilità, all’ affinità per l’uomo e alla facilità con cui è possibile mantenere il suo mantello al massimo della bellezza, il British viene spesso utilizzato nelle produzioni cinematografiche, di spettacoli in genere e di spot pubblicitari, segnatamente di quelli di cibo per gatti. A questo proposito è bene fare chiarezza su un equivoco: i gatti “grigi”, cioè più correttamente di colore blu, che sono diventati testimonial anche in Italia nella pubblicità di un noto alimento per gatti, non sono Certosini, come molti credono, ma British Blu. british shorthair
La taglia del British è piuttosto grande e la sua corporatura è massiccia; per questo non ama la velocità o le acrobazie fini a se stesse, anche se la potente muscolatura gli consentirebbe scatti repentini e salti molto alti. Il British è solito riposare in luoghi da cui gli sia possibile sorvegliare agevolmente lo spazio intorno a sé. Se in casa ci sono persone, ama accucciarsi vicino a loro o anche direttamente addosso, ma senza pretendere attenzioni esclusive dal proprio padrone. La sua voce è spesso flebile e acuta, in contrasto con il fisico imponente. Spesso i British si esprimono con articolati vocalizzi, indirizzati sia agli esseri umani che a propri simili. Essendo estremamente affettuoso e equilibrato, questo gatto è un compagno di giochi ideale per i bambini.

La robustezza fisica è accompagnata anche da una salute mediamente buona. Le femmine sono generalmente buone fattrici e ottime madri: affettuose e attente. Lo sviluppo dei piccoli British è abbastanza precoce; essi spesso iniziano a mangiare attivamente cibo solido già al compimento della terza settimana di vita. Restano tuttavia molto attaccati alla madre e continuano ad alimentarsi del suo latte fino a quando essa lo consente, anche fino e oltre il quarto/quinto mese di età. La crescita dei British è lenta e non può dirsi compiuta prima dei due anni. Sono mediamente poco precoci per quanto riguarda lo sviluppo sessuale e piuttosto longevi.

A cura di Laura Settimo
Titolare dell’ Allevamento della Fata Morgana

La prossima settimana torneremo con un articolo sullo standard del British Shorthair.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o alla newsletter per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti di TGPET.net.
Lascia un commento per dire la tua o per chiedere informazioni.

Commenti

Anonimo ha detto…
Il prossimo gatto potrebbe essere così, sono bellissimi
Complimenti all'allevatrice
Eva D.

Post popolari in questo blog

Il Coniglio nano: tutto quello che devi sapere

Il coniglio nano è un ottimo animale da compagnia. E’ socievole, affettuoso, allegro e abbastanza facile da gestire. E’ importante però conoscere alcune regole fondamentali per la sua salute fisica e psichica.
L’alloggiamentoLa gabbia deve essere sufficientemente grande da permettere al coniglio di trascorrervi piacevolmente le ore in cui non potrà stare libero, almeno un metro quadrato. Deve contenere una casetta in cui l’animale possa rifugiarsi, un abbeveratoio ( meglio se uno a goccia e uno a terra), una ciotola in cui versare il cibo, ed essere sempre provvista di fieno. Si può anche dotare con un rullo di sali minerali che il coniglio consumerà a piacere. La lettiera è importante, poiché il coniglio ha una pelle molto delicata che facilmente va incontro ad irritazioni, vanno bene la segatura (non di pino o cedro), la paglia, il fieno e i pellets di mais. Non è adatta la lettiera in sabbia per i gatti, troppo irritante per la pelle delle zampe, e la carta di giornale che se ingeri…

La partenza delle rondini

Le rondini (Hirundo rustica)sono il simbolo della primavera ma la loro partenza caratterizza anche l'arrivo dell'autunno. La rondine è presente in quasi tutto il mondo ed è residente in tutti i continenti tranne in Australia. I nidi sono fatti di fango ed erba cementati insieme e variano nella forma per adattarsi alla locazione es . Fienili. Le rondini sono monogame. Le coppie si formano ogni primavera dopo l'arrivo nelle zone di riproduzione, anche se alcune coppie che si sono riprodotte con successo si accoppiano per molti anni ancora. I maschi, per attrarre le femmine, cantano e fanno sfoggio delle loro code. Di solito le rondini si riproducono tra maggio e agosto a seconda delle zone. Le uova di norma 4-5 bianche con macchie marroni e lilla; viene deposto un uovo al giorno e c'è spesso una seconda covata. L'incubazione dura 13-17 giorni. Centinaia di migliaia di coppie di questa specie si sono riprodotte fino alla fine di agosto e, in questi giorni, adulti e gi…

Cani in Inghilterra

Finalmente! Dal 1° gennaio 2012 cambiano le regole per portare il proprio cane in Inghilterra: tempi normali come per tutti gli altri paesi europei.Vediamo insieme quali sono le variazioni:
Non vengono più richiesti l’esame del sangue e i 6 mesi di attesa.
Applicazione del microchip a norma ISO 11784 - ISO 11785.
Passaporto UE.
Vaccinazione antirabbica dal almeno 1mese.
Trattamenti contro pulci, zecche e antielmintici effettuati non più di 48 ore e non meno di 24 ore prima dell’ingresso in Inghilterra.E' raccomandato di  vaccinare il cane/gatto per la rabbia solo dopo aver effettuato o verificato la presenza del microchip cioè l’ultima vaccinazione antirabbica del essere stata effettuata dopo l’inserimento del microchip. Ricordarsi di richiede alla ASL il passaporto UE: una volta in possesso rimane valido per tutta la vita del cane.Calcolare attentamente quando va fatto il trattamento antiparassitario, considerate il mezzo utilizzato per il viaggio: aereo, auto,…